L’associazione HG Sporting Center organizza percorsi archeologici e storico-culturali diversificati per tutte le esigenze: dalla passeggiata rilassante fra i monumenti del centro storico di Cagliari, all’escursione avventurosa fra i boschi alla scoperta di nuraghi e tombe dei Giganti; dai suggestivi viaggi sotterranei fra cripte medievali e tombe preistoriche scavate nella roccia, all’ascesa verso baluardi pisani e santuari dell’Età del Bronzo che svettano sugli altipiani e sui colli.

I servizi archeologici e storico-culturali della HG Sporting Center sono a cura di Emiliano Manca, Archeologo professionista e Guida Turistica (n. 1530 del registro Regionale). Laureato in Lettere Classiche con Indirizzo Archeologico. Specializzando nel Curriculum Preistorico-Protostorico presso la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dell’Università degli Studi di Cagliari. Master Universitario di II livello in Geotecnologie per l’Archeologia, conseguito presso il Centro di Geotecnologie dell’Università degli Studi di Siena. Dal 2007 lavora in qualità di archeologo in campagne di scavo e interventi archeologici d’emergenza in Sardegna, nella Penisola italiana e all’estero.

PERCORSI ARCHEOLOGICI

Abbiamo scelto per voi alcuni percorsi che vi porteranno alla scoperta dei monumenti più affascinanti della Sardegna pre-nuragica e nuragica.


Gerrei: passeggiando fra antichi sepolcri ed altre meraviglie del passato

Pranu Muttedu di Goni

A Goni, alla scoperta del nuraghe omonimo e della necropoli-santuario pre-nuragica di Pranu Mutedu, con grandi tombe a circolo di pietra, allineamenti di menhir e le caratteristiche domus de janas (case delle fate) grotticelle funerarie scavate nella roccia. E ancora, il pozzo nuragico di Funtana coberta a Ballao.


Sarcidano: gli antichi a convegno fra nuraghi e santuari

Santa Vittoria di Serri

Il grande santuario nuragico di Santa Vittoria (Serri), un grande sito dell'Età del Bronzo, che un tempo è stato punto d'incontro fra diverse popolazioni. E i nuraghi Arrùbiu di Orroli e Is Paras di Isili, fra i più grandi e meglio conservati dell'Isola.



Marmilla: il cuore dell'Età del Bronzo

Su Nuraxi di Barumini

La regione che ospita, fra gli altri, Su Nuraxi di Barumini, uno dei più celebri siti archeologici della Sardegna, patrimonio mondiale dell'UNESCO. E inoltre la tomba di giganti di Sa domu 'e S'Orcu (Siddi) e il complesso di Su Mulinu (Villanovafranca), con lo straordinario altare a forma di nuraghe custodito nella torre centrale del monumento.


Extra moenia

Anfiteatro romano

Fuori le mura della città medievale, verso occidente, si trova la culla della civiltà urbana nell'area di Cagliari.
Testimonianze di questo fenomeno sono la necropoli di Tuvixeddu, la grotta della vipera, la villa di Tigellio e l'anfiteatro romano. Purtroppo, non tutti questi importanti luoghi della memoria cittadina sono sempre aperti al pubblico; avremo cura di individuare i giorni in cui le visite saranno possibili.


PERCORSI STORICO-CULTURALI

Attraverso i nostri percorsi potrete scoprire i tesori artistico-culturali del centro città. Vi proponiamo una selezione tra varie passeggiate lungo le vie del centro storico cittadino con visite guidate ai monumenti di Cagliari. In ogni percorso, al termine della visita, sarete accolti in locali scelti dalla nostra associazione per godere di un rinfresco con prodotti tipici, a volte accompagnato da una rappresentazione con alcuni artisti della scena teatrale e musicale regionale. 


Castello: la Rocca dei Signori

Quartiere Castello

Scopriremo i segreti della cittadella fortificata dai Pisani e poi passata da un dominatore all'altro. Qui ogni vicolo racconta una storia: storie di devozione e di rivolta, d'amore e di intrigo. Dalla Cattedrale di Santa Maria alla Torre dell'Elefante, visiteremo i principali monumenti del quartiere. Consulta il programma del percorso.


Marina: la Porta del Mondo

Quartiere Marina

Il quartiere del porto cittadino, crocevia di popoli, lingue e culture. Un luogo in cui alcuni racconti sono giunti dal mare ed altri, nati qui, hanno poi preso il largo per terre lontane. Un tesoro su tutti da visitare, l'area archeologica sotto la chiesa di S. Eulalia: un racconto che attraversa la storia della città. Consulta il programma del percorso.



Stampace: il Cuore della Tradizione

Quartiere Stampace

Gli abitanti di questo quartiere si considerano tradizionalmente i "veri" Cagliaritani. Addentrandoci nelle antiche cavità nascoste fra i suoi vicoli scopriremo il perché. Parte da qui, il 1° Maggio di ogni anno, la più importante festa cittadina: la processione di Sant'Efisio, patrono della Sardegna. Consulta il programma del percorso.


Villanova: la Porta dell'Isola

Quartiere Villanova

Il quartiere del centro storico un tempo più legato all'entroterra, con le sue vie dai nomi contadini e il suo protendersi verso quelle che erano fertili campagne. Visiteremo alcuni fra i più antichi siti paleocristiani dell'Isola e conosceremo il vestiario tradizionale legato a questo rione. Consulta il programma del percorso.



Uno sguardo da Fuori

D.H. Lawrence

Da Honoré de Balzac a David Herbert Lawrence, da Miguel de Cervantes a Carlo Levi, la città di Cagliari vista attraverso gli occhi di poeti, scrittori e grandi personaggi che l'hanno visitata.


Uno sguardo da Dentro

Sant'Efisio a lutto

Il Giovedì Santo a Cagliari si svolge il Giro delle Sette Chiese del patrono della Sardegna, Sant'Efisio, listato a lutto. Questa passeggiata percorre le tappe della processione e visita l'interno delle sue tre chiese più importanti. 



Uno sguardo dal Passato

Cittadella dei Musei

La passeggiata più ristretta nello spazio, ma la più estesa nel tempo, dove ripercorreremo l'intera vicenda umana in Sardegna fra le teche dei principali musei del centro storico.



Per partecipare alle prossime gite o per proporre un itinerario personalizzato
CONTATTACI e visita la pagina FACEBOOK e il SITO di Andarinu Viaggi nel Tempo